homepage eventi mostre esposizioni e fiere feste sagre festival concerti
  carnevale visite guidate eventi sportivi Gastronomia teatro cinema eventi Convegni
eventi
mostre

esposizioni & fiere

feste
sagre
festival
concerti
carnevale
eventi sportivi
teatro
Convegni
Convegni
Gastronomia
visite guidate
cinema eventi
 
 
 

La Ciaspolada

Val di Non
06/01/2012 - 06/01/2012

Sarà tutto lo sport della val di Non a testimoniare quest?anno affetto e attaccamento alla Ciaspolada. La 39/a edizione in programma il giorno della Befana sarà aperta dalla cerimonia di inaugurazione prevista a Romeno. Alla tradizionale accensione del tripode e alla sfilata delle rappresentative delle varie nazioni presenti alla regina delle manifestazioni popolari sulla neve parteciperanno, infatti, i rappresentanti di tutte le società e associazioni sportive della valle. ?Un segno importante di attaccamento La Ciaspolada ? spiega il presidente Gianni Holzknecht ? e di importante presenza dei nostri sportivi nell?evento che ha assunto dimensioni ormai mondiali?. Favoriti d?obbligo, ancora una volta sono il neozelandese, trentino di adozione, Jonathan Wyatt e la forestale Maria Grazia Roberti. In questi giorni prosegue l?attività di produzione di decine di migliaia di metri cubi di neve necessari all?innevamento del tracciato. Un lavoro reso più agile dall?abbassamento delle temperature. ?Speriamo sempre nella nevicata capace di dare un?immagine da cartolina alla nostra valle ? commenta Holzknecht ? ma intanto ci stiamo attrezzando per predisporre il tracciato che avrà la solita partenza a Romeno e l?arrivo a Fondo. Il lavoro di innevamento inizierà il 29 dicembre giorno della presentazione ufficiale della manifestazione all?Orso Grigio a Trento?.Intanto, domani a Palazzo Roccabruna, a Trento, Gianni Holzknecht con l?avv. Luca Pontalti (Aido Trentino) consegneranno al campione olimpico dello sci alpino di Vancouver 2010, Giuliano Razzoli, la prima edizione del premio Sport e Solidarietà finalizzato a premiare atleti, dirigenti, associazioni e, più in generale, realtà sportive impegnate nella promozione degli aspetti umani e sociali legati alla donazione di organi per il loro trapianto.Sempre in collaborazione con l'Aido, il 4 gennaio al teatro parrocchiale di Fondo verrà organizzato un convegno dal titolo "Dalla donazione di organi al trapianto di cuore", con relatore il prof. Luigi Martinelli, direttore della struttura di cardiologia dell'AO Ospedale Niguarda Ca' Granda, con un viaggio in questo mondo particolare della medicina capace di ridare la vita ormai a centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo. Anche ad ex grandi sportivi.Ma a rendere ancora più trasversale e appetibile la 39/a Ciaspolada vi è anche il legame ? decisamente insolito per una manifestazione sportiva ? con il mondo dell?arte. Il pettorale di gara riproduce Le Sciatrici, di Fortunato Depero, e all?artista futurista, di cui ricorre il 120/o anniversario della nascita ? ha visto infatti la luce nel 1892 proprio a Fondo -, è dedicata a Malosco una importante mostra in collaborazione con il Mart , a cura di Nicoletta Boschiero, visitabile fino al primo aprile prossimo (orari 10-12/14-17).Il titolo è "Depero Diabolicus", dove il pittore (morto a Rovereto nel 1960) è il protagonista, attraverso un percorso di circa trenta opere significative, racchiuse nell?arco temporale 1915-1956. Il titolo dell?esposizione è preso a prestito da un suo autoritratto nel quale l?artista si effigia come l?uomo di montagna, lo scalatore ma anche come il personaggio colto e viaggiatore, capace di trasformare ?diabolicamente? il proprio destino.?Firmatario con Giacomo Balla del Manifesto Ricostruzione futurista dell?Universo del 1915, Depero, nella sua lunga esperienza artistica, ha creato una forma d?arte totale, che spazia dalla pittura al teatro, dalla scenografia alle arti applicate, dall?editoria alla pubblicità, affermandosi tra i protagonisti del movimento futurista.Molti anche gli spettacoli collaterali previsti nei giorni immediatamente precedenti a La Ciaspolada. Tra questi il doppio concerto del Coro Roen e del Coro San Romedio nella chiesa di San Martino di Fondo (4 gennaio alle 20.45). Giovedì 5 gennaio, appuntamento con la sfilata e la cerimonia d'apertura della 39/a Ciaspolada a Romeno (ore 15.30), mentre il 6 gennaio a Cavareno si chiuderà con la Ciaspolfest (ore 19:30).Da non dimenticare, infine, la mostra del Palanaunia (a Fondo) sull'artigianato artistico (dal 6 all'8 gennaio), nell'ambito della quale ci sarà anche un concorso per gli scultori del legno. Ufficio Stampa Mediaplan S.r.l.
sito Internet: http://www.ciaspolada.it/index.html
postato da: Redazione Ok Italia
e-mail: novella@ciaspolada.it
 
 

Inserisci Evento

 © Ok-Italia
realizzazione Art Advertising

contatta la redazione

p.iva 00732490891
note legali